10.000 ore - il numero magico della più grande abilità

Ciò che chiamiamo talento è il risultato di un complesso intreccio di capacità, opportunità e vantaggi acquisiti accidentalmente. Malcolm Gladwell

Un noto scrittore e giornalista canadese, autore di numerosi libri di successo di divulgazione scientifica, Malcolm Gladwell, in uno di questi ha ricavato una formula: 10.000 ore = successo.

Molte persone pensano che se sei nato un genio, allora il riconoscimento e il rispetto saranno nella tua vita di default. Gladwell distrugge questo stereotipo, dicendo che chiunque può diventare un guru nei suoi affari se gli passa 10.000 ore.

La formula di 10.000 ore è descritta da Gladwell nel libro "Genius and Outsiders. Perché tutto è unico e nient'altro? "(Outliers: The Story of Success, 2008). L'annotazione dice:

Questo non è un manuale "come avere successo". Questo è un affascinante viaggio nel mondo delle leggi della vita che puoi usare a tuo vantaggio.

Il libro, scritto in un linguaggio molto semplice e vivace, analizza la carriera di molte persone di successo (per qualcuno - brillante). Ad esempio, Mozart, Bobby Fisher e Bill Gates.

Risultò che tutti lavorarono per almeno 10.000 ore, finché il loro nome divenne un nome familiare.

Come Mozart è diventato Mozart

Mozart è un genio. Questo è un assioma. Secondo i contemporanei, ha avuto un'audizione e una memoria fenomenali. Ha lavorato in tutte le forme musicali e in ogni successo raggiunto. Ha iniziato a scrivere musica all'età di 6 anni e ha presentato al mondo più di 50 sinfonie, 17 messe, 23 opere e anche concerti per pianoforte, violino, flauto e altri strumenti.

Tuttavia, guarda che cosa scrive lo psicologo Michael Howe nel suo libro Genius Explained:

"Rispetto alle opere di compositori maturi, i primi lavori di Mozart sono notevoli. Le probabilità sono che siano stati scritti da suo padre e successivamente corretti. Molte opere per bambini di Wolfgang, come ad esempio i primi sette concerti per pianoforte e orchestra, sono per la maggior parte una raccolta di opere di altri compositori. Dei concerti completamente di proprietà di Mozart, il primo, considerato eccezionale (n. 9. K. 271), è stato scritto da lui all'età di ventuno anni. A quel tempo Mozart aveva scritto musica per dieci anni. "

Così, Mozart, un genio e un prodigio, ha rivelato davvero il suo talento solo dopo aver lavorato per 10.000 ore.

Numero magico che porta alla maestria

Malcolm Gladwell nel libro descrive un interessante esperimento condotto dallo psicologo Anders Erikson all'Accademia della Musica di Berlino nei primi anni '90.

Dopo aver studiato i loro risultati accademici, gli studenti dell'Accademia erano divisi in tre gruppi: "stelle", cioè quelli che nel prossimo futuro hanno più probabilità di brillare nell'olimpo musicale; contadini medi promettenti (per essere conosciuti in circoli ristretti); e "estranei" - quelli a cui il posto di insegnante di canto di scuola brilla al massimo.

Poi è stato chiesto agli studenti: quando hanno iniziato a fare musica e quante ore al giorno hanno trascorso da allora?

Si è scoperto che quasi tutti hanno iniziato a suonare musica all'età di 5 anni. Per i primi tre anni, tutti si esercitavano duramente - 2-3 ore a settimana. Ma poi la situazione è cambiata.

Quelli che oggi erano considerati leader erano impegnati in 6 ore settimanali per 9 anni, 8 ore settimanali per 12, e da 14 a 20 anni non venivano lasciati andare a prua per 30 ore a settimana. Quindi, all'età di 20 anni, avevano accumulato un totale di 10.000 ore di pratica.

Nel "medio" questa cifra era - 8.000, mentre gli "outsider" - 4.000.

Erickson ha continuato a scavare in questa direzione e ha scoperto che non c'è una sola persona che possa raggiungere un alto livello di abilità senza fare sforzi particolari.

In altre parole, raggiungere un alto livello di eccellenza in attività complesse è impossibile senza una certa dose di pratica.

Divertente aritmetica

Gladwell, come altri ricercatori, arriva alla conclusione: in sé, il talento senza regolare lucidatura non è nulla .

Calcoliamo quindi quanto tempo hai bisogno per lavorare duramente per realizzare la tua magia di 10.000 ore.

10.000 ore sono circa 417 giorni, cioè un po 'più di 1 anno.

Se consideriamo che la durata media di un giorno lavorativo (almeno secondo il Codice del lavoro della Federazione Russa) è di 8 ore, allora 10.000 = circa 1250 giorni o 3, 5 anni. Ricordiamo di vacanze e vacanze e di circa 5 anni. Così tanto tempo hai bisogno di lavorare 40 ore a settimana per ottenere un'esperienza di 10.000 ore in una particolare area.

E se ricordi di più sulla procrastinazione e le distrazioni continue e confessare onestamente che lavoriamo concentrato ed efficacemente per 4-5 ore al giorno, allora dovrai crescere al livello di un maestro per circa 8 anni.

Di conseguenza, ci sono due notizie: cattive e buone. Il primo è che 10.000 ore sono molte. Il secondo è che tutti possono ottenere un grande successo nel loro lavoro, indipendentemente dalle inclinazioni naturali, se lavorano duramente.

E un'altra idea importante, dichiarata da Malcolm Gladwell nelle pagine del suo libro. Prima inizi a muoverti verso il tuo obiettivo, prima lo raggiungerai. È meglio "iniziare" nell'infanzia. A questo proposito, pochi, che possono guadagnare 10.000 ore da soli, hanno bisogno dell'aiuto dei genitori. Dopo tutto, chi lo sa, Mozart sarebbe Mozart se non fosse per suo padre.

<

Messaggi Popolari